EUROFIT - EUROPRO

RASANTI FIBRO RINFORZATI A BASE CEMENTO PER LA RASATURA DELLE FACCIATE

PRESERVARE LA DURATA DEGLI EDIFICI CON UNA RASATURA ALTAMENTE PERFORMANTE

Con il termine intonaco si indica un rivestimento murale con funzione di protezione e di finitura superficiale costituito da uno o più strati di malta i cui componenti vengono scelti in relazione al tipo e alle condizioni del supporto, alle prestazioni occorrenti ed al tipo di tecnica esecutiva.

L'intonaco interno deve regolare l'umidità superficiale delle pareti evitando i fenomeni di condensa; ha inoltre lo scopo di rendere lisce le superfici murarie per permettere loro di ricevere la finitura desiderata (tinteggiatura, applicazione di una una finitura decorativa, ecc).

Negli ambiti interni, se ben areati, l'intonaco ha una lunghissima durata.

L'intonaco esterno invece oltre ad avere una funzione estetica ha innanzitutto il compito di proteggere l'edificio dal degrado provocato dagli agenti atmosferici, pertanto sarà necessario che possieda sufficienti caratteristiche di resistenza meccanica e chimica affinchè possasopportare le "aggressioni" da parte dell'ambiente circostante.

Fenomeni come attacchi biologici o movimenti strutturali, possono, seppur in maniera diversa, intaccare l'estetica e soprattutto òla funzionalità del nostro involucro riducendo sesibilmente le proprietà iniziali.

Attraverso il sopralluogo tecnico si monitora quindi lo stato della finitura esterna dell'edificio e, grazie a semplici test di cantiere si può operare una diagnosi sul manufatto e scegliere così la metodologia e i materiali più idonei al nostro intervento.

FASI OPERATIVE DEL RIPRISTINO FACCIATE:

  1. Controllare la superficie che deve risultare pulita, priva di polvere, efflorescenze saline, eliminare le parti incoerenti e in fase di distacco, eventualmente previa idrolavaggio.
  2. Procedere con la stesura e lisciatura del rasante utilizzando apposita spatola in acciaio.
  3. Proteggere le facciate con adeguato ciclo di pitturazione, previa fissativazione.